Olio

La produzione oleifera è il fiore all’occhiello dell’azienda, a dimostrare come il rispetto delle tradizioni e della natura ripaghi gli sforzi per portare in tavola un olio genuino e sempre in sintonia con l’ambiente, mai eccessivamente sottoposto ad affaticamenti.

Gli uliveti si estendono per quasi due ettari, sapientemente disposti su terreni collinari e pianeggianti, scegliendo il sesto quadro d’impianto, ovvero la distanza a cui sono piantati gli alberi: tra loro ci sono minimo 6 metri, in lungo e in largo, per consentire la giusta respirazione degli olivi, evitando una coltivazione intensiva che provoca l’impoverimento del terreno.

La scelta piace alle piante, che si fanno ammirare maestose e ridenti, con più di 50 anni di vita, rami frondosi e carichi di olive, accanto a piccole piante dei nuovi impianti, che promettono di crescere con tutto lo spazio a loro necessario.

In questo modo si creano una varietà ed una biodiversità non solo di tipologia di olive, ma anche di vita vegetale, aiutata dalle vinacce e dalle fecce vinicole usate come concime.
Di contro, però, la resa non è mai molto alta, ma assicura un ottimo olio da gustare crudo su bruschette o come saporito condimento per un’insalatona, preferendo ancora una volta la qualità alla quantità.

Visualizzazione del risultato

  • Olio extravergine di oliva